Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto







Decreto IMU (D.L. n.102/13)


Lo scorso 31 agosto sono entrate in vigore le disposizioni contenute nel D.L. n. 102/13, provvedimento che ha definito la sospensione della prima rata IMU rinviata dal D.L. n. 24/13 n. 54 allo scorso 16 settembre, eliminando cosi tale scadenza.
Il provvedimento ha introdotto, inoltre, importanti modifiche a contenuto tributario, che, di seguito, si sintetizzano nei loro aspetti salienti:


  • Art. 1 – Abolizione della prima rata dell’IMU 2013
    Per l’anno 2013 non è più dovuta la prima rata IMU sulle abitazioni principali (escluse quelle di categoria A/1, A8 e A/9) e relative pertinenze, sugli immobili delle Iacp e delle cooperative edilizie a proprietà indivisa, sui terreni agricoli e sui terreni rurali. A tal proposito si segnala che ad oggi non è ancora prevista l’esclusione degli stessi immobili dall’imposta in scadenza il prossimo dicembre.

  • Art. 2 co.1 e co.2 lett.a – Fabbricati destinati alla vendita
    E’ stata stabilita l’esenzione dall’IMU a favore dei fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano locati. L’esenzione per l’anno 2013 decorre dalla seconda rata in scadenza a dicembre e sarà a regime a decorrere dal 2014.

  • Art. 2 co.2 lett.b e co.4) – Cooperative edilizie a proprietà indivisa
    Le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e le relative pertinenze dei soci assegnatari sono equiparate all’abitazione principale;

  • Art. 2 co.3 – Enti non commerciali
    Per gli enti non commerciali viene inclusa come causa di esenzione dell’IMU lo svolgimento di attività di ricerca scientifica a decorrere dal periodo d’imposta 2014.

  • Art. 2 co.5 – Forze dell’ordine
    Il Personale in servizio permanente appartenete alle Forze armate, Forze di Polizia, Corpo nazionale dei vigili del fuoco e appartenente alla carriera prefettizia possono beneficiare delle agevolazioni concernenti l’abitazione principale per un unico immobile, del quale risulti essere proprietario, e per le relative pertinenze, indipendentemente dal fatto che vi dimori abitualmente o vi risieda. Requisito indispensabile è che l’immobile non sia locato.

  • Art. 4 – Cedolare secca contratti a canone concordato
    L’aliquota della cedolare secca per i contratti a canone concordato è stata ridotta dal 19% al 15% a decorrere dal 2013.

  • Art. 5 – Tares
    Per il 2013 viene consentito ai comuni di modificare il regolamento Tares al fine di commisurarla all’effettiva produzione dei consumi da parte dei contribuenti.

  • Art. 12-Detrazione premi assicurativi
    E’ stata prevista una riduzione dell’importo massimo detraibile per le spese assicurative relative alle polizze vita e infortuni. Precedentemente all’entrata in vigore del presente Decreto la detrazione del 19% era possibile fino a concorrenza del limite massimo fissato in euro 1.291. Per il 2013 tale limite massimo è fissato ad euro 630 mentre dal 2014 è di euro 230.

Elisa Colonna
(riproduzione riservata)

In collaborazione con

14/09/2013
redazione@paginemonaci.it
paginemonaci.it

Condividi su Facebook



Gambero Rosso
Con le testimonianze di Comau, Coster, Electrolux Italia, Palazzoli e Remazel
ECCELLENZA NELLO SVILUPPO PRODOTTO
L’evento del 4 marzo a Milano conclude la Campagna Nazionale Qualità Galgano 2019 e rilancia la nuova edizione

>> leggi

Guarda il manifesto










 


Università e imprese
Per il Rettore Francesco Bonini (LUMSA) "l'internazionalizzazione, basata su una chiara identità, è un importante motore di sviluppo culturale e aziendale"

leggi tutto



Sorgente Group Alternative Investment: la generazione degli immobili iconici
Sorgente Group Alternative Investment, attraverso le tre holding Sorgente Group Spa (Italia), Sorgente Group of America (Usa) e Main Source (Lussemburg) opera nei settori degli immobili, della finanza, del risparmio gestito, delle infrastrutture, dei restauri, alberghi e cliniche, comunicazione...

leggi tutto



Siamo logorati dalla speranza. È questo il problema di coloro che hanno cercato di difendere gli ecosistemi della terra...

leggi tutto


Copyright © 2019 Guida Monaci S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Sede: Via Salaria 1319 - 00138 Roma - Tel. +39 068887777 Fax +39 068889996
Capitale Sociale euro 1.688.769,00 - C.F. e Reg. Imprese Roma 00398260588 - P. IVA 00879951002