Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto







Prezioso alla guida della Confindustria Campania


Ambrogio Prezioso è stato eletto all’unanimità Presidente di Confindustria Campania. Napoletano, Prezioso è dal 2014 anche alla guida dell’Unione Industriali Napoli.

"Il nuovo presidente, che ha ringraziato il suo predecessore per l’impegno profuso, intende portare avanti il percorso avviato da Costanzo Jannotti Pecci, promuovendo un modello associativo che aggreghi le diverse espressioni dell’impresa campana, sia sotto il profilo territoriale, sia sotto quello dimensionale. In una logica che accentui le condivisioni e si indirizzi a una figura d’imprenditore globale - campano, italiano, europeo - che superi confini territoriali e culturali. Per Prezioso, la Campania e l’Italia avranno un futuro se si porrà al centro della politica economica l’industria – nel senso lato di manifattura, costruzioni, cultura, turismo – e al centro della società la persona, che “oggi è afflitta da un forte senso di disorientamento”", si legge in una nota di Confindustria di Campania.

La ricerca, l’innovazione e l’industria 4.0 costituirà il tema dei temi per l’impegno confederale. Una grande opportunità per la regione e per il Sud, per la quale è stato creato Campania Digital Innovation Hub, nato dall’impegno comune delle associazioni territoriali provinciali e dell’Ance regionale e che sta avviando i primi progetti con l’importante contributo di un network accademico promosso dall’Università Federico II. L’obiettivo è promuovere la trasformazione digitale delle pmi campane, favorendo il trasferimento tecnologico con la collaborazione delle grandi imprese e dei più qualificati centri di ricerca pubblici e privati.

L’economia del mare, la logistica e i trasporti sono un altro terreno d’azione su cui si giocherà il futuro della nuova Campania. Per Prezioso, la riforma portuale con il varo della nuova Autorità di Sistema del Tirreno Centrale, la crescita dei traffici sulla spinta di eventi come il raddoppio del Canale di Suez e il rilancio della Via della Seta per le parti inerenti il territorio regionale, la stessa istituzione delle Zone economiche speciali, possono dare finalmente concretezza al progetto di una Campania baricentro del Mediterraneo.

Per lo sviluppo dell’economia, un’attenzione particolare va dedicata ai luoghi dell’impresa, a cominciare dagli agglomerati industriali. Superando persistenti carenze di servizi elementari, dagli snodi stradali all’erogazione idrica, e assicurando la disponibilità della banda ultra larga, basilare per la moderna competizione.

"Confindustria Campania si batterà con decisione, sensibilizzando ogni livello istituzionale in raccordo con l’intero sistema confederale, perché siano ridotte le diseconomie che frenano l’attività d’impresa: con la semplificazione amministrativa, proseguendo il percorso già avviato dalla Regione Campania; colmando il deficit infrastrutturale; attenuando l’elevata pressione fiscale. A tal fine si chiederà un sempre maggiore coinvolgimento associativo per l’efficace andamento delle risorse europee del ciclo di fondi strutturali 2014-2020. In una prospettiva finalizzata ad assicurare qualità della spesa e, conseguentemente, complementarità di risorse e interventi", conclude la nota.

17/10/2017
redazione@paginemonaci.it
paginemonaci.it

Condividi su Facebook

Potrebbero interessarti anche:

Bonomi(Confindustria), uniti si vince
Intervista al Dr. Bonomi di Confindustria...
Un'Italia industriale in un'Europa più forte
Convegno Biennale Piccola Industria Confindustria Oval - Lingotto Fiere, 12 -13 Aprile 2013...
Il giorno di Squinzi
Attesa per l'assemblea di domani di Confindustria. Nella cornice dell'Auditorium Parco della Musica ad ascoltare la relazione di Squinzi, ad un anno dalla sua elezione, ci saranno tremila imprenditori...
Confindustria, Gay nuovo leader dei giovani
Chiuse le candidature gli under 40 di via dell'Astronomia hanno dato un segnale di compattezza convergendo su un solo nome, quello dell'attuale presidente dei giovani del Piemonte: l'elezione del pros...
Taranto non vuole più tasse
Confindustria Taranto: sospendere, almeno per un certo periodo di tempo, gli adempimenti tributari e previdenziali a carico delle imprese dell'appalto Ilva...
Fatturazione Elettronica riepilogo della disciplina e dei chiarimenti ufficiali
...
E' nato il Consiglio Generale di Confindustria
La riforma Pesenti ha sancito la nascita del Consiglio Generale di Confindustria che si insedierà il prossimo 28 maggio al termine della Assemblea Pubblica....
Modificato Unico PF
...
Unico, i pagamenti slittano dal 16 giugno al 6 luglio
...
Tutto pronto per la sesta edizione del PMI DAY di Confindustria
PMI DAY - INDUSTRIAMOCI è un'iniziativa nata nel 2010 promossa da Piccola Industria di Confindustria....
LA DEDUZIONE FISCALE DEL COSTO DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE FINANZIARIA
...














 


Università e imprese
Per il Rettore Francesco Bonini (LUMSA) "l'internazionalizzazione, basata su una chiara identità, è un importante motore di sviluppo culturale e aziendale"

leggi tutto



Sorgente Group Alternative Investment: la generazione degli immobili iconici
Sorgente Group Alternative Investment, attraverso le tre holding Sorgente Group Spa (Italia), Sorgente Group of America (Usa) e Main Source (Lussemburg) opera nei settori degli immobili, della finanza, del risparmio gestito, delle infrastrutture, dei restauri, alberghi e cliniche, comunicazione...

leggi tutto



Siamo logorati dalla speranza. È questo il problema di coloro che hanno cercato di difendere gli ecosistemi della terra...

leggi tutto


Copyright © 2015 Guida Monaci S.p.A. - Tutti i diritti riservati - Sede: Via Salaria 1319 - 00138 Roma - Tel. +39 068887777 Fax +39 068889996
Capitale Sociale euro 3.762.850 - C.F. e Reg. Imprese Roma 00398260588 - P. IVA 00879951002